Elenco sessioni

Track Database Administrators

DBA101: SQL Server 2012 e Alta disponibilità dei Dati con Always On
Gianluca Hotz

La business continuity è sempre più un tema centrale per molte aziende. AlwaysOn è la nuova soluzione per l’alta disponibilità e il disaster recovery introdotta con SQL Server 2012. Con l’ausilio di dimostrazioni pratiche, in questa sessione vedremo in dettaglio come poterci avvalere di questa nuova tecnologia che estende i famigliari concetti di database mirroring e failover clustering.

DBA102: SQL Server 2012 File Table e Statistical Semantic Search
Gilberto Zampatti

La sessione illustra in dettaglio due novità intrifdotte dalla nuova piattaforma , entrambe correlate la trattamento di dati non formattati: File table come strumento contestuale di esternalizzazione di informazioni non formattate (documenti) e Statistical Semantic Search come estensione del modello di query full-text.

DBA103: SQL Server Worst Practices
Gianluca Sartori

Le “Best Practices” di SQL Server sono moltissime, forse troppe per poterle mettere in atto davvero tutte o per scegliere a quali dare la priorità. Con il telefono che suona continuamente, gli utenti che ci subissano di richieste, le nostre istanze che richiedono continua attenzione, a volte ci basterebbe almeno evitare le “Worst Practices” e lasciare il lavoro di fino per momenti più tranquilli. In questa sessione scopriremo quali sono i peggiori torti che possiamo fare alle nostre povere istanze e vedremo come è possibile evitare certe scelte che alla lunga potrebbero rivelarsi molto meno geniali di quanto ci apparivano all’inizio.

DBA104: DMV Emergency Room
Danilo Dominici

Ogni DBA conosce bene la condizione di stress che comporta una situazione di emergenza: nel migliore dei casi prestazioni in picchiata ed utenti… alterati. Questa sessione mostra come utilizzare le Dynamic Management Views (DMV) per prendere il polso al vostro SQL Server, diagnosticando velocemente un eventuale problema, iniziando a livello di server o istanza fino a scendere a livello di database ed oggetti. Vedremo inoltre come utilizzare set di queries già pronte o costruirne di nuove per avere il nostro “kit di pronto soccorso” da usare la prossima volta che SQL Server avrà un problema.

DBA105: Amministrare SQL Server con Powershell
Gianluca Hotz

PowerShell è un potente tool di scripting che consente l’automazione di attività amministrative di routine, comprese quelle relative a SQL Server. In questa sessione vediamo come utilizzare Powershell, attraverso esempi concreti, per configurare, amministrare e monitorare le nostre istanze SQL Server.


Track Developers

DEV101: SQL Server 2012 T-SQL Error Handling
Luca Ferrari

Tra i vari miglioramenti dell’engine c’è quello relativo alla gestione degli errori direttamente da T-SQL. Il nuovo costrutto throw, totalmente aderente alla Xact_abort, consente una migliore gestione degli errori che potrebbero verificarsi nell’engine di SQL server, siano essi sollevati dall’utente o da operazioni non lecite. L’importante è scrivere codice T-SQL in grado di gestire le anomalie e fare in modo che le nostre applicazioni lo richiamino E che interpretino correttamente i risultati.

DEV102: Data Distribution Statistcs & Histograms
Davide Mauri

Perche’ SQL Server a volte produce piani di esecuzioni sbagliati? Perche’ query che hanno sempre avuto performance ottime, improvvisamente hanno tempi di esecuzione assurdamente alti? Eppure – e questa volta e’ vero – nessuno ha modificato nulla!
La risposta a queste domande sta nella comprensione di come il Query Optimizer utilizza le informazioni sulle distribuzione dei dati per poter capire come produrre un piano di esecuzione ottimale. Saper identificare I problemi legati a tali statistiche e capire come risolverli e’ fondamentale per poter performance ottimali dai propri database

DEV103: Microsoft SQL Server Data Tools & Data Tier Application Framework
Andrea Benedetti

SQL Server 2012 introduce un unico strumento di sviluppo per realizzare progetti database: i SQL Server Data Tools. Pensato per lavorare sia con la versione on-premise che con SQL Azure, permette di integrare lo sviluppo dei database con lo sviluppo delle applicazioni, consentendo attività di test, debug, controllo dei sorgenti, refactoring, analisi delle dipendenze e rilascio dei progetti. In questa sessione vedremo le funzionalità di questo nuovo strumento e come poterlo sfruttare al meglio in diversi tipi di progetto che coinvolgono dei database.

DEV104: SQL Server 2012 loves Devs – LocalDB
Francesco Milano

Questa sessione introduce un nuovo nato nel panorama dei database mirati allo sviluppo desktop. Fratello minore di SQL Server Express, LocalDB si pone a metà strada tra SQL Server Compact DB e le versioni superiori, fornendo ai piccoli sviluppi locali un’arma in più per offrire soluzioni facilmente distribuibili. LocalDB si presenta come una versione ridotta di SQL Server Express, sia come dimensione sia come processo di installazione e necessità di gestione; basandosi sullo stesso engine, però, consente un passaggio rapido ed indolore ad una versione più estesa qualora fosse necessario.

DEV105: Rewrite your T-SQL code for better performance
Sergio Govoni

Confrontato con gli altri linguaggi di programmazione, T-SQL non è un linguaggio difficile da imparare, e al netto di eventuali errori sintattici può essere molto tollerante. Tuttavia, per ottenere il massimo delle prestazioni dobbiamo sfruttare una delle sue caratteristiche più importanti, la natura dichiarativa di questo linguaggio.
In questa sessione vedremo come migliorare la scrittura del codice T-SQL attraverso alcuni “Tips & Tricks” e sfruttando gli statement set-based presenti da tempo in SQL Server, nonché quelli implementati con SQL Server 2012.
Solo attraverso un’attenta valutazione della struttura e della logica delle query, unita alla consapevolezza di avere a disposizione un linguaggio dichiarativo, gli sviluppatori potranno ottenere, dal proprio codice T-SQL, il massimo delle performance e della scalabilità.


Track Business Intelligence

BI101: DAX in Action
Alberto Ferrari

Tabular è il nuovo modello di progettazione di Analysis Services e DAX il suo linguaggio di programmazione. In questa sessione, principalmente basata su demo, creeremo una soluzione di BI mediamente complessa partendo da zero, mostrando tutti i passi necessari a creare un sistema in grado di fornire analisi abbastanza sofisticate pur basandosi su un modello dati tutto sommato semplice. L’intento è mostrare il diverso modo di approcciare le soluzioni di BI con Tabular, dove potendosi appoggiare all’altissima velocità di DAX si ottiene una modellazione dati più semplice e una maggiore rapidità di sviluppo.

BI102: Inside xVelocity (Vertipaq)
Marco Russo

PowerPivot e Analysis Services Tabular condividono il motore xVelocity in-memory: un potente database colonnare che mantiene tutti i dati in memoria. Per utilizzare al meglio xVelocity è necessario comprenderne i principi di funzionamento base, le tecniche di compressione, i metodi di archiviazione e interrogazione. In questa sessione presenteremo il modo in cui i dati sono memorizzati in xVelocity, per comprendere i motivi della velocità estrema di questo nuovo motore e come fare per ottimizzarne l’utilizzo.

BI103: Building a cube from scratch
Davide Mauri

In questa sessione introduttiva vedremo come creare con Analysis Services un cubo che, rispettando le principali best practices della modellazione  OLAP rappresenti una solida base di partenza per una soluzione di BI completa.
Verrà mostrato come creare un data source, un data source view, dimensioni e measure groups, illustrando brevemente i concetti di base del modello multidimensionale usato da Analysis Services.
La sessione è indicata a chi non ha nessuna o limitate conoscenze di Analysis Services.

BI104: Data Quality Services in campo
Gilberto Zampatti e Luca Ferrari

La qualità dei dati è sempre stata fattore detereminante per l’allestimento di soluzioni di analisi dati e data warehousing, spesso inclusa tra gli incubi dei data architect. La sessione illustra DQS con un ampio ventaglio di temi: dai business requirements fino al suo utilizzo (sfruttando i nuovi componenti di SSIS) passando per gli aspetti architetturali e le funzionalità operative ed amministrative rese disponibili in SQL Server 2012.

BI105: What’s new in SQL Server Integration Services
Danilo Dominici

Integration Services è uno dei più noti componenti di SQL Server, dedicato alle funzionalità di estrazione, trasformazione e caricamento dati (ETL – Extract, Transform and Load). In questa sessione vediamo le novità introdotte in SQL Server 2012 che ne fanno uno strumento davvero potente e versatile.